Furoshiki

Il furoshiki (風呂敷) è qualcosa di magico: un semplice quadrato di tessuto con infinite forme e funzioni. Si tratta di un’usanza giapponese, anche se l’abitudine di avvolgere oggetti nella stoffa esisteva già nel Sudest asiatico e nel MedioOriente. Il nome “furoshiki”, che combina le parole “furo” che significa “bagno” e una forma del verbo “shiku” che significa “stendere”, risale al periodo Edo ( 1603-1868 ) quando i bagno pubblici erano di moda e i loro frequentatori portavano le proprie cose avvolte in stoffe quadrate che poi usavano come tappetino. La misura più comune del furoshiki è di circa 75 centimetri quadrati e la più popolare è di 45 cm

quadrati. I materiali usati per fare furoshiki includono seta, lana, cotone, rayon. 3 sono i metodi base di avvolgere gli oggetti con il furoshiki: hirazutsumi (che significa avvolgere), hitotsumusubi (che significa con un nodo) e futatsumusubi (che significa con 2 nodi). Esistono molte altre varianti di questi base. Alcuni metodi pratici per avvolgere con un furoshiki sono: Hirazutsumi è il metodo più elegante, è adatto ad avvolgere regali in furoshiki di crepe di seta. Otsukaizutsumi è il metodo più popolare per avvolgere oggetti quadrati. Binzutsumi è il metodo per avvolgere bottiglie. Kakushizutsumi è una variante del metodo otsukaizutsumi ed è un buon modo di avvolgere oggetti pesanti. Makizutsumi è il metodo per avvolgere articoli cilindrici come rotoli. Hikkakezutsumi è il metodo a due nodi per avvolgere scatole rettangolari. Suikazutsumi è il metodo usato per avvolgere le angurie.

Durante il corso sarà possibile apprendere le varie tecniche per realizzare borse, zaini e fantasiosi e colorati pacchetti di stoffa per i regali.  Il corso dura 2 ore, il costo è di 25 euro.


Ambiente

Secondo il risultato di Eco Event condotto in Giappone dal Ministro dell’ambiente nel 2005 una borsa di plastica che pesa da 8 a 10 grammi richiede da 16 a 18 ml di olio crudo per essere prodotta. Inoltre emette 30 gr di diossido di carbonio durante il processo di costruzione e alti 31 gr di diossido durante il suo  incenerimento. Immaginate, non usando una borsa di plastica si risparmierebbero all’ambiente 61 gr di diossido di carbonio. Il Ministro ha inoltre stabilito che 30 miliardi di borse di plastica ogni anno vengono usate in Giappone. Continuare a usare le borse di plastica per la spesa di tutti i giorni è letale per la salute del nostro pianeta, per questo il Ministro dell’ambiente Yuriko Koike ha deciso di incentivare il ritorno alla tradizione del furoshiki distribuendo un depliant con alcune indicazioni.


One thought on “Furoshiki

  1. Pingback: Furoshiki « Monica e lo Scrapbooking

I commenti sono chiusi.